GDS: Allo Sperone parte la voglia di riscatto: "Ma ora si investa qui e si faccia economia sana"

"Le luci nel quartiere ci sono già e ci sono anche i bambini e le bambine, le scuole, le parrocchie, le associazioni e tutti i cittadini presenti. Però ci sono ancora tanti luoghi da valorizzare e spesso le istituzioni qui sono più latitanti dei pregiudicati”. È la denuncia forte di Antonella Di…
Continua a leggere su: